• Facebook Social Icon
  • Blogger Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon

LIGHT DHYANA

TI PIACEREBBE ESSERE IN QUESTO LUOGO

E SENTIRE LA SERENITA' CHE TI PERVADE?

 

UN PERCORSO PER ENTRARE CON GRADUALITA' NEL LUOGO INTERIORE 

DOVE ESISTE LA PACE

 

 

Non sempre è possibile essere in luoghi che danno serenità. Tuttavia è possibile trovare il luogo della serenità totale e senza limiti. Imparare a meditare aiuta a sentirci sempre come se fossimi in luoghi sereni, poichè lo spazio più sereno che si possa trovare è dentro di noi. Il corso di meditazione Light Dhyana è molto interessante. L'apprendimento è graduale al fine di entrare in maniera progressiva e preparata nella tecnica completa. Light Dhyana crea uno spazio interiore tranquillo che permette una profonda conoscenza di se stessi e delle proprie dinamiche. La mente diviene calma e i pensieri si placano, si percepisce così un profondo stato di rilassamento e di equilibrio che rigenerano. Si arriva quindi a percepire l'unità con tutto ciò che e'. Nel corso di Light Dhyana vengono praticate tecniche di purificazione, tecniche preparatorie alla meditazione e alla assunzione della corretta postura di meditazione. Particolare importanza viene data alla ricerca dell'obiettivo della meditazione stessa. Innumorevoli sono i benefici che questa pratica dona alla salute psicofisica. La meditazione fa vedere come raggiungere la conoscenza del Sé. La conoscenza del Sé puó essere raggiunta solo mediante questo triplice sentiero: abbandonare le impressioni mentali subconscie, sradicare la mente e analizzare l'esperienza per afferrare la Realtá. Senza queste tre pratiche la Conoscenza del Sé non apparirá. Gli istinti e gli impulsi spronano la mente verso il mondo sensoriale e legano l'individuo al piacere ed al dolore; perció devono essere eliminati. Ció si ottiene per mezzo della discriminazione, della meditazione sull' Âtma, dell'investigazione spirituale. La prima cosa che si acquisisce nella meditazione è il controllo dei sensi. La pratica dello yoga diviene uno strumento di sostegno  ed i preparazione del il  corpo alla meditazione.  Quando la mente è stabile, giunge automaticamente la concentrazione e, in questa concentrazione, la mente sarà in pace. Se riflettiamo c’è sempre abbastanza tempo per conversare, per andare a cinema e seguire tanti altri svaghi. Sicuramente c’è il tempo anche per meditare. Finché uno pensa “Sto meditando”, c’è attività mentale e non meditazione. Finché si è coscienti di meditare, non si medita.  

 

Il processo per il quale si distoglie la mente dagli oggetti è chiamato “dhyana” o meditazione e “yoga” o unione. La mente vuole avere la pace. Come il corpo abbisogna del riposo, così la mente vuole la pace. Come può ottenerla? Con il controllo del processo del pensiero.

La mente non conosce l’arte di abdicare: nulla da essa viene ricusato. Non concede nemmeno una piccola pausa tra un pensiero e l’altro, e nella serie intermittente di pensieri non c’è ordine nè relazione. Meditazione è il nome adatto ad indicare un periodo di riposo per questa mente indaffarata e ribelle

LIGHT DHYANA

PER RITROVARE 

IL BENESSERE PSICOFISICO

LA MEDITAZIONE

LIGHT DHYANA

PER CONOSCERE SE STESSI

IN PROFONDITA'

 

Solo quando si controlla il processo del pensare e se ne rallenta il flusso, la mente sarà in grado di avere la pace. La mente cercherà sempre di sgattaiolare verso gli oggetti dei sensi, servendosi degli organi di senso, ed è proprio questa la causa dell’attività di pensiero. Se si controlla questa inclinazione della mente all’evasione e la si rivolge invece verso l’interno i pensieri impuri diminuiranno. Così la mente troverà alfine la sua pace e potrà essere utilizzata come si deve.  Così si troverà la risposta alla domanda " Chi sono io? "

LIGHT DHYANA

PER RITROVARE IL PROPRIO CENTRO

Abhyasa Yoga

 la pratica costante  e continuata nel tempo accompagnata da Vairaghya il non attaccamento

conduce alla stabilità

sito creato da a.s.d. Shanti Sai 2015